Insolite soste di un vago cammino

Rassegna di spettacoli – Estate 2010

Associazione Culturale STORIE DI PIAZZA

Teatro ODS

Teatro dei Sensibili

Con l’allegoria del cammino, il Teatro dei Sensibili scende in strada e visita luoghi straordinari e  fortemente rappresentativi del Biellese. La strada da sempre è metafora e tante volte spazio scenico per le opere di Guido Ceronetti e in questa occasione il Teatro dei Sensibili, Storie di Piazza e Teatro ODS desiderano divulgare, attraverso spettacoli e rappresentazioni, le opere che il Maestro ha realizzato nel corso della sua lunga attività artistica.

Fondato nel 1970 con la moglie Erica Tedeschi, il Teatro dei Sensibili nasce come laboratorio strettamente casalingo, in cui il Maestro scrive i testi, costruisce le marionette e trova nel castelletto per marionette un luogo ideale di sperimentazione teatrale. Insieme alla predilezione per questo tipo di teatro, sempre più raffinato, intellettuale ed emozionale, Ceronetti coltiva una convinzione strenua: la salvezza del teatro può essere solo la strada.

 Scrive Ceronetti: “Ci sono ricompense vertiginose, quando quattro o cinque paia d’occhi incantati ti fissano per almeno mezz’ora, e per loro vorremmo avere almeno dieci anime da dargli in nutrimento e mani per guarirne tutti i mali futuri. Allora si è vivi davvero e il disfacimento urbano, il crimine che la città è diventata, incontra una renitenza pulita, un semino fertile di riscatto”

Venerdì 16 luglio, Biella Piazza Cisterna, ore 21,30

La pedana impazientespettacolo di strada inserito nella rassegna INPIAZZO/PIAZZOFF organizzata da Stalker Teatro

Sabato 17 luglio, BiellaPalazzo La Marmora, ore 21,30

I misteri di Londraspettacolo di marionette e attori inserito nella rassegna INPIAZZO/PIAZZOFF organizzata da Stalker Teatro

 Domenica 18 luglio, Pray B.seFabbrica della Ruota, ore 18-22

Non leccate i francobolli installazioni, marionette e oggetti

Giovedì 29 luglio, Sordevolo Villa Cernigliaro, ore 21

Siamo fragili, spariamo poesiadal repertorio del Teatro dei Sensibili

 Venerdì 30 luglio, Lessonanelle vie del paese,ore 21,

Mai  senza tenerezza spettacolo di strada nell’ambito della manifestazione Ratataplan

Sabato 31 luglio, Camandona,ex asiloFerrua, ore 21

I misteri di Londraspettacolo di marionette e attori

 Sabato 4 settembre, Tollegno,via Garibaldi, ore 20-23

La strada dei Sensibili animazioni e teatro di strada nell’ambito della manifestazione Tollegno Gioca

Con     Remedios         Erika Borroz

            Artemisia         Patrizia Da Rold

            Barùk              Luca Mauceri

            Egeria                         Valeria Sacco

                                                        e con la partecipazione di

Elena Mammone, Luisa Trompetto, Raffaele Antoniotti  

Coordinamento artistico  Melissa Manuela Tamietti

Comunicazione Teatro dei Sensibili Vanessa Marina Ferla 

Coordinamento organizzativo Storie di Piazza Franco Grosso        

Organizzazione Teatro ODS Giulia Toschi, Eleni Molos     

Tecnica e logistica Maurizio Grosso, Marco Roccati         

La pedana impaziente          

Fedeli alla predilezione di Ceronetti per il teatro di strada, i Sensibili cercano quegli scorci di paese che generano poesia con il loro aspetto e con la loro storia. Tutto si fonde con il repertorio di marionette storiche e con le azioni sceniche, vero balsamo curativo – secondo Ceronetti – per l’anima dello spettatore di strada.

 

I misteri di Londra

Nello spettacolo è rievocata, nella sua realtà e nei suoi miti, l’ombra della tarda epoca vittoriana, periodo di massimo splendore dell’impero britannico. L’azione ha luogo nell’East End londinese, quando nella zona compariva di notte il più celebre degli assassini di identità ignota: Jack, detto lo Squartatore. Stralunate, distaccate, metaforiche sono le personalità e i personaggi che attraversano questo testo.                  

 

Non leccate i francobolli

Nella particolare atmosfera della Fabbrica della Ruota trovano una giusta collocazione una piccola raccolta di oggetti, marionette, cartelli, scenografie, poesie del Teatro dei Sensibili. Assieme ad installazioni e a performance, riecheggia nei saloni dell’antico opificio la voce profetica del Maestro Ceronetti, mentre le sue fantasie prendono corpo.     

 

Siamo fragili, spariamo poesia

E’ uno spettacolo modulare, multilingue, che si basa sul repertorio quarantennale del Teatro dei Sensibili e che vede protagonista, oltre alla poesia, le marionette ideofore. Con l’ausilio della musica dal vivo, a prendere vita sono imprevedibili e deliranti apparizioni, in un collage di testi poetici, di ballate e di canzoni.

           

Mai senza tenerezza 

I Sensibili propongono brani del repertorio di Ceronetti, con particolare attenzione alla conoscenza di frammenti di verità umana, che la marionetta riesce a trasmettere all’attore, attingendo al deposito illimitato della magia, del paradosso, della poesia. “Si direbbe che un oscuro frammento d’anima risalendo il filo trasmetta un suo segreto messaggio alla mano e di qui al cuore dell’animatore”.

 

La strada dei Sensibili

 “Non ci sono migliori fondali dei vecchi muri scrostati e delle insegne delle botteghe” recita il Maestro Ceronetti, e la Compagnia continua a cercare quegli angoli di paese che carezzano i Sensibili con la loro storia, con le loro crepe e le loro scritte… una scenografia viva, la storia della nostra umanità, che ben si fonde con la poesia musicale elargita.           

               

 

Guido Ceronetti, ottuagenario refrattario come si definisce lui stesso, è da sempre una figura eclettica nel mondo culturale italiano: poeta, saggista, giornalista, regista e attore. Nato nel 1927 a Torino, è persona di straordinaria erudizione e di fine sensibilità umanistica, autore di oltre 70 volumi in prosa e in poesia. Dal 1945 è free lance su giornali e riviste; dal 1972 scrive abitualmente su vari quotidiani.               

E’ traduttore in versi italiani di testi del Vecchio Testamento, poesia latina e greca, poeti moderni. Come marionettista ha operato dal 1970 al 1981 nel suo appartamentino di Albano Laziale, frequentato fra gli altri da Piovene, Montale, Fellini, Bompiani.

 

Gli spettacoli negli spazi aperti (Biella piazza Cisterna, Lessona, Tollegno) sono a ingresso libero, gli altri sono a pagamento.

                       

www.storiedipiazza.it  –  info@storiedipiazza.it  –

My Agile Privacy
Teniamo alla tua privacy!
Utilizziamo pochi cookie per garantire il corretto funzionamento del sito web e anonimizziamo i tuoi dati!
Accettando ci permetti di adattare i nostri contenuti alle tue esigenze e quando fai acquisti di verificare che tu non sia un robot.
Alla voce "Personalizza” è possibile decidere volontariamente quale tipo di cookie intendi accettare.
Cliccando su "Accetto”, acconsenti all'utilizzo dei cookie in base alle impostazioni del tuo browser.
In qualsiasi momento puoi modificare la tua scelta cliccando l’opzione "Gestione del consenso” nella Politica sui cookie.
Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.