HOME

DIDATTICA

NEWS

INCANTESIMO

A piedi nudi sulle zolle arate danzo sotto la luna. Incubi e serpenti mi guardano stanotte dai margini dei campi senza minaccia. Non temo la lingua gelida del vento nella notte. Non temo lo stupore. Un intreccio di capelli, potente sortilegio, lego il mio destino a quello di colui che vede più lontano. (Maurizia Vaglio)