Autobahn all’Auditorium -22 aprile

Aprile e maggio 2023 portano una ventata di novità tra spettacoli e formazione offerti da Storie di Piazza aps al pubblico biellese. La nuova collaborazione con Gaglianico si apre con un racconto di Pier Vittorio Tondelli, autore urticante, che nel 1980 ha scritto Altri libertini, da cui è tratto “Autobahn”, che verrà presentato all’Auditorium di Gaglianico alle h. 21 del 22 aprile, con l’interpretazione di Francesco Logoteta e la regia di Pierr Nosari.

La rassegna gode del contributo di Fondazione CR Biella e del patrocinio del Comune di Gaglianico, Biella Città Creativa, Provincia di Biella, Atl e altre realtà del territorio. La rassegna proseguirà con l’Amleto sensoriale il 29 aprile, con Logoteta e Pescarolo e Ad alta voce con Roberta Correale il 6 maggio.

Lo spettacolo Autobahn ha debuttato nell’ottobre del 2022 in occasione del trentennale dalla morte dell’autore emiliano e ha coinvolto il regista bolognese Nosari, con cui l’associazione ha svolto un lavoro di ricerca, durato mesi tra Milano, Bologna e Biella. Il regista ha rispettato la crudezza del linguaggio di Tondelli trasmettendo l’attualità del racconto originale attraverso il rispetto del testo con una piccola digressione tra parole e azioni che permette di trasmettere la realtà giovanile attuale. Un testo dirompente, sfacciato, diretto, quasi scioccante, su cui l’autore fece una ricerca stitlistica e formale che utilizzava un linguaggio nuovo per l’epoca ma ancora moderno ai nostri giorni. Il libro finì sotto processo per oscenità ma fu assolto con formula piena, divenne un successo e fu riconosciuto come un capolavoro artistico.

La scena è scarna e simbolica, e comunica l’attualità della scrittura di Tondelli attraverso la fisicità e la voce di Logoteta, attore biellese impegnato da sempre nella ricerca della propria attorialità.

Tondelli è considerato appartenente a quella generazione anti-ideologica degli anni ’80, ebbe  una vita molto breve, morì a soli 36 anni e nonostante siano passati quarant’anni dalla pubblicazione di quel testo, ancora oggi dice qualcosa che vale la pena ascoltare.

E’ la storia di un’evasione, o tentata tale. Forse è un viaggio onirico.

Nell’Italia dei primi anni ’80, il protagonista è un giovane poco più che ventenne che vive una profonda inquietudine esistenziale, data dai limiti geografici e culturali del piccolo paese della provincia emiliana dove abita e si sente prigioniero. Per liberarsene, si mette in viaggio sull’A22, l’autostrada che da Carpi porta fino al Brennero e, potenzialmente, fino al Mare del Nord, con lo stimolo ed il pretesto di inseguire l’odore di quel mare, l’odore di “libertà”.

Oggi, ai giorni nostri, noi abbiamo ancora la forza di correre dietro al nostro odore?

Ingresso 10 euro.

Ridotto per associati 8 euro

Prenotazioni 349 7160287

My Agile Privacy
Teniamo alla tua privacy!
Utilizziamo pochi cookie per garantire il corretto funzionamento del sito web e anonimizziamo i tuoi dati!
Accettando ci permetti di adattare i nostri contenuti alle tue esigenze e quando fai acquisti di verificare che tu non sia un robot.
Alla voce "Personalizza” è possibile decidere volontariamente quale tipo di cookie intendi accettare.
Cliccando su "Accetto”, acconsenti all'utilizzo dei cookie in base alle impostazioni del tuo browser.
In qualsiasi momento puoi modificare la tua scelta cliccando l’opzione "Gestione del consenso” nella Politica sui cookie.
Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.