9 luglio il Mercato a Villa Salino

Ritornano i Mercati del 900 e il primo della serie estiva sarà a Cavaglià nella splendida cornice della Villa settecentesca appena riattivata grazie alla cura dell’amministrazione comunale: Villa Salino.

La cornice della Villa offre uno scenario molto suggestivo e l’ora tarda permetterà di creare atmosfere da mercato chiassoso e da interno cortile, più intimo nell’area in cui sono stati posti oggetti e materiali recuperati grazie ai recenti restauri e alla generosità degli abitanti.

L’evento è inserito nel programma Storie Biellesi 2022 gode del contributo del Comune di Cavaglià, delle Fondazioni CR Biella e CR Torino, il patrocinio della Provincia di Biella, ATL. La partecipazione è ad offerta libera.

E’ prevista uan degustazione vini a cura delle Cantine sociali della Serra.

E’ necessario prenotare per le diverse partenze a partire dalle h. 20.00 ogni mezz’ora-40 minuti circa, con il pubblico che verrà diviso in gruppi e assisterà all’azione narrativa dei mercanti che interpreteranno le storie e i canti di un’epoca degli anni 40-50. La visione dei Mercanti e degli abitanti dei cortili ci appartiene, narra di vicende piccole, abbraccia un’epoca appena passata ma che conosciamo, è umana, solidale, ricca di possibilità di interazione sia con il pubblico che tra le diverse categorie di personaggi coinvolti. Il Mercato ha la caratteristica di permettere interazioni sia con gli attori – cantanti sia con il pubblico. L’improvvisazione  e il gioco teatrale generano sempre nuove prospettive e visioni e assicurano divertimento e riflessione. L’idea è quella di proporre situazioni in cui le relazioni possano brillare per umanità, speranza di futuro, ottimismo e bellezza.

Quali personaggi? La novità del cortile con l’ostessa Oriana Minnicino con Sonia Rondi e il marito fannullone Luciano Tomasoni; i ragazzi schiamazzanti; la monaca a caccia di denaro per gli orfani di guerra, Giulia Marletta; l’acciugaio canterino proveniente dalla Valle Maira (Salvo Montalto attore e cantante), le formaggiaie locali e venete (Cristina Colonna e Erika Borroz), ; le immancabili artiste di strada e il loro canto (Noemi Garbo e Lavinia Pizzo); gli irresistibili salumai Cerruti ( Luisa Trompetto e Alberto Fante, la mamma di lui Maurizia Mosca) a cui si aggiungeranno il mulitta e  le sue storie da rubacuori (Federico Bava); le caramellaie un po’ streghe Laura Vittino e Veronica Morellini accompagnate dall’arpa di Elena Straudi. Come nota finale la bravissima violoncellista cantante Simona Colonna che sarà in concerto il giorno dopo, il 10 luglio, a Ronco Biellese con il suo ultimo album Curima curima.

I testi sono di Renato D’Urtica e  Manuela Tamietti. I costumi di Laura Rossi e gli oggetti di scena di Franco Marassi. La regia è di Manuela Tamietti. Obbligo di prenotazione al Comune 347 7807689 info@storiedipiazza.it

My Agile Privacy
Teniamo alla tua privacy!
Utilizziamo pochi cookie per garantire il corretto funzionamento del sito web e anonimizziamo i tuoi dati!
Accettando ci permetti di adattare i nostri contenuti alle tue esigenze e quando fai acquisti di verificare che tu non sia un robot.
Alla voce "Personalizza” è possibile decidere volontariamente quale tipo di cookie intendi accettare.
Cliccando su "Accetto”, acconsenti all'utilizzo dei cookie in base alle impostazioni del tuo browser.
In qualsiasi momento puoi modificare la tua scelta cliccando l’opzione "Gestione del consenso” nella Politica sui cookie.
Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.